Allergia e Intolleranza

alimenti per cani, allergici, cani, crocchette -

Allergia e Intolleranza

Allergia e intolleranza

 

A volte, soprattutto in alimenti di tipo commerciale, non è possibile distinguere se la reazione avversa sia provocata dal cibo o da sostanze contenute al suo interno e aggiunte: conservanti, coloranti, ecc In questo ultimo caso quindi non è nemmeno chiaro se si possa parlare di intolleranza o allergia. Non sono ancora state trovate le basi immunologiche delle manifestazioni cliniche, nonostante si pensi che possano avere una radice di questo tipo. Ci sono delle sostanze che più facilmente possono provocare intolleranze farmacologiche come le ammine vasoattive o gli additivi più comuni. Tra le sostanze che possono interessare il cane si ritrovano: L' istamina: nei pesci della famiglia degli sgombri o il tonno, specialmente se in scatola, pesci di mare conservati male, nel lievito di birra; la tiramina: nei prodotti a base di soia, nell'estratto di lievito; Tra le sostanze additive che è possibile trovare anche nel cibo commerciale degli animali ci sono gli  Antiossidanti, come solfiti, butilidrossianisolo (BHA o E320), butilidrossitulene (BHT o E321): possono dare asma, rinosinusite vasomotoria, prurito, orticaria, angioedema.  I Conservanti: sorbati, benzoati, p-idrossibenzoati, nitriti e nitrato di sodio: asma gli  Esaltatori di sapidità: come il glutammato di sodio, che nell’uomo provocano la sindrome del ristorante cinese, con mal di testa, costrizione al torace, sudore, bruciori al collo;

Gli Addensanti: eczemi, asma, rinite, orticaria. Naturalmente questi sono i più comuni, ma tutti gli additivi possono potenzialmente dare disturbi, così come i coloranti: La Tartrazina o E102: un colorante giallo sintetico che può causare reazioni cutanee, raffreddore, problemi di respirazione, gonfiori. Chi è allergico all’ aspirina e i soggetti asmatici dovrebbero fare attenzione alla sua presenza. È vietato in Svizzera ma ammesso nel resto dell’ Europa. lA Cocciniglia o E120, l'acido carminico. È un colorante naturale del tuorlo dell'uovo ma anche ottenuto dall’essicazione delle femmine di coccinella americana. Si trova anche nei prodotti farmaceutici. Può provocare dermatiti e affezione dell'apparato respiratorio. L'amaranto o E123 è un prodotto potenzialmente cancerogeno e controindicato per chi è allergico all'aspirina e agli asmatici. Può provocare eruzioni cutanee. In Europa è ammesso, in America vietato dal 1977. Il Blu patent o E131 è un colorante sintetico che può portare sensibilità alla pelle, prurito e orticaria ma anche nausea e ipotensione.

Questi sono alcuni esempi, ma in rete è possibile trovare le liste complete di additivi e coloranti che possono dare reazioni avverse.

 

 

 

 

"Barera, Annalisa. Salute e alimentazione del cane: bisogni nutrizionali e realtà scientifiche (Italian Edition) (p.276). Edizione del Kindle."


Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published